CMDBuild newsletter n. 39

CMDBuild newsletter n. 39

CMDBuild newsletter n. 39
 
 

CMDBuild newsletter n. 39

.

Settembre 2013

CMDBuild è una applicazione open source per la gestione del database della configurazione (CMDB) degli oggetti e servizi informatici in uso presso il dipartimento IT di una organizzazione e per il controllo dei relativi processi.

Il progetto è promosso dal Comune di Udine e realizzato da Tecnoteca.

Questa newsletter è inviata, ritenendo di far cosa gradita, a chi ha contattato i gestori del progetto per richiedere informazioni e supporto. Se non desiderate ricevere più la newsletter seguite le indicazioni riportate in calce per la disiscrizione.


Lavori in corso

Abbiamo definito nelle scorse settimane la lista delle implementazioni che verranno incluse nella prossima versione 2.2, il cui rilascio è stata pianificato per il mese di febbraio-marzo 2014.

La nuova versione includerà in particolare la gestione unificata di varie tipologie di attività automatiche e l'integrazione di funzionalità BIM.

Nel frattempo stiamo anche lavorando ad alcune attività minori sulla versione 2.1 e rilasceremo nei prossimi giorni una ulteriore versione intermedia 2.1.5 che risolverà alcuni bug ed estenderà alcune funzioni (in particolare nella gestione dei permessi su sottoinsiemi di colonne, ora differenziabili in lettura e scrittura).

Per maggiori informazioni rimandiamo alla roadmap del progetto CMDBuild, che è stata recentemente aggiornata.

Stiamo infine procedendo nella preparazione del nuovo prodotto openMAINT, dedicato al Facility Management, lavorando sia alla sua configurazione tecnica basata su CMDBuild che alla preparazione dei canali web necessari per la sua diffusione.

La prossima versione 2.2

Il principale obiettivo della nuova versione sarà quello di semplificare la configurazione di alcune attività automatiche che potranno essere schedulate nel sistema attraverso l'interfaccia utente standard dell'applicazione.

Tali attività potranno essere avviate in corrispondenza di alcuni eventi di sistema, fra cui:

  • ricezione di una mail con uno specifico pattern
  • verificarsi di specifiche situazioni sui dati di CMDBuild (raggiungimento della data di scadenza di una garanzia, superamento di uno SLA in un processo, ecc)
  • esecuzione di specifiche operazioni sul CMDB (inserimento di una scheda, modifica di un attributo di una scheda, ecc)

Al verificarsi di uno degli eventi sopra descritti sarà possibile programmare l'invio di una mail di notifica oppure l'avvio di un workflow.

Sarà inoltre possibile configurare tramite wizard un connettore semplificato per la sincronizzazione dati da sistemi esterni (Wizard Connector).

Tutte le attività sopra descritte saranno gestite all'interno di un Task Manager che consentirà di creare nuovi job, sospendere e riavviare job già creati, eliminare job non più utili.

La versione 2.2 includerà anche il primo rilascio delle nuove funzionalità per il supporto delle metodologie BIM, che consentiranno di:

  • interoperare con le altre applicazioni BIM-compliant specializzate nelle diverse fasi di gestione del ciclo di vita di un edificio (lifecycle management)
  • sincronizzare file prodotti da strumenti di progettazione architettonica, ed esportati nei formati di scambio standard (IFC), con le informazioni e correlazioni trattate nel CMDB
  • visualizzare modelli BIM 3D nella stessa interfaccia web utilizzata per l'applicazione base.

openMAINT

Nelle prossime settimane rilasceremo la versione beta di openMAINT, un nuovo prodotto open source basato su CMDBuild e dedicato al Facility Management & Maintenance.

openMAINT è stato pensato per la gestione e la manutenzione di patrimoni immobiliari ad uso civile, di strutture ed attrezzature industriali, di complessi scolastici ed ospedalieri.

Consentirà di gestire l'inventario degli spazi e degli oggetti di manutenzione (su modelli di edifici bidimensionali o tridimensionali), i processi di manutenzione a guasto e programmata, le attività amministrative (dalla richiesta d'ordine ai fornitori alla ricezione del materiale) ed economiche (budget, contratti, centri di costo), lo scadenziario delle attività, ecc

openMAINT sarà scaricabile già "pronto per l'uso", grazie ad una pacchettizzazione standard - costituita dal modello dati e da alcuni workflow, report e dashboard - che verrà predisposta dai nostri esperti.

openMAINT incorpora alcune estensioni BIM tramite cui potrà interoperare con i più diffusi strumenti di progettazione architettonica 3D presenti sul mercato.

Una prima versione beta sarà disponibile prima della fine dell'anno, scaricabile da SourceForge e dal sito del progetto www.openmaint.org. La versione stabile sarà rilasciata nel primo trimestre 2014 assieme a CMDBuild 2.2.

Per rimanere informati, seguiteci su twitter o aderite al gruppo Linkedin dedicato al progetto.

CMDBuild sul campo

La diffusione di CMDBuild cresce sempre di più e sono ormai stati raggiunti i 2.000 download al mese dal sito SourceForge, repository specializzato per la gestione di progetti open source.

Fra gli utilizzatori che ci richiedono del supporto tecnico per la configurazione e la gestione di CMDBuild segnaliamo questo mese TLRZ.

TLRZ (Thueringer LandesRechenZentrum) è un data center che fornisce servizi alle pubbliche amministrazioni dello stato federale della Thuringia, nella Germania centrale.

Inizialmente CMDBuild è stato scelto per sostituire una soluzione preesistente di asset management.

Era importante che la nuova soluzione offrisse una elevata flessibilità ed estendibilità, e consentisse di integrare facilmente altre fonti di dati.

Oggi CMDBuild è in uso come nuovo sistema di asset management e viene anche utilizzato per aggregare dati da varie fonti (ad esempio la gestione dei server virtuali e l'inventario contabile).

Con il crescere del numero dei CI gestiti e delle fonti di dati connesse, questa soluzione sta diventando sempre  più importante nel supportare anche i processi ITIL utilizzati in TLRZ.

Localizzazione e manualistica

In aggiunta alle dieci localizzazioni già disponibili, CMDBuild include ora anche le localizzazioni in lingua vietnamita ed in lingua croata.

I contributori sono rispettivamente Trong Nguyen e Tomislav Perić .

Con CMDBuild 2.2 sarà rilasciato un nuovo manuale, denominato Connectors Manual,  che descriverà i due connettori già disponibili (Basic Connector e Advanced Connector) ed il terzo connettore in corso di implementazione (Wizard Connector).

Il manuale è attualmente in versione draft, sia in lingua inglese che in lingua italiana.
.
 
.
.

Ricevi questo messaggio in quanto iscritto alla newsletter di CMDBuild.

 
.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego. Cookie Policy