CMDBuild newsletter n.02

CMDBuild newsletter n.02

CMDBuild newsletter n.02
 
 

CMDBuild newsletter n.02

.

Due parole in piu' sul workflow

Per migliorare la qualità del risultato i servizi IT devono essere erogati secondo processi definiti, controllati e ripetibili.

Un processo è costituito da una sequenza di attività svolte da operatori e/o da applicazioni informatiche, che si tratti del rilascio di una applicazione software, della sostituzione di un computer, della creazione di un nuovo account o del supporto help desk.

Come per il modello dati, completamente personalizzabile e configurabile, si è scelto di implementare anche per il workflow un sistema del tutto generico con cui disegnare ed attivare autonomamente i processi di proprio interesse, in termini di attività, transizioni di stato, operazioni sulle schede e sulle relazioni di CMDBuild.

Il sistema è stato realizzato integrando i seguenti strumenti:

  • XPDL come linguaggio di definizione, standard WfMC
  • il motore open source Enhydra Shark
  • l’editor visuale JPEd

Diffusione del progetto

CMDBuild ha superato i 1.300 download e conta circa 10.000 visite al sito del progetto con oltre 50.000 pagine consultate a partire dalla sua pubblicazione a metà anno 2006.

Le visite al sito si sono poi tradotte in oltre 100 contatti diretti fra mail, telefonate ed iscrizioni alla newsletter.

Un aiuto per la conoscenza di CMDBuild è anche arrivato dalla newsletter di Altra PA, che ha recensito il progetto ed intervistato il dirigente del Comune di Udine che ne ha commissionato lo sviluppo.


Attivita' di sviluppo

E' stata resa disponibile nei giorni scorsi la versione 0.60 finale di CMDBuild, comprendente la gestione del workflow e l’interfaccia con OCS Inventory.

Trattandosi di un rilascio impegnativo era stato anticipato il mese precedente in versione "beta" per raccogliere feedback dagli utenti su eventuali bug riscontrati.

Sono disponibili sul sito due nuovi specifici manuali comprendenti un tutorial sul workflow (caso di esempio illustrato passo passo) ed una descrizione delle modalità di configurazione dell'interfaccia con OCS Inventory.

Ulteriori informazioni sull'ultimo rilascio sono pubblicate sul sito del progetto.

Le attività in corso riguardano ora l'interfaccia con un prodotto di gestione documenti (DMS) che dovrà supportare CMDBuild nell'archiviazione di documenti allegati alle schede gestite nel sistema.
E’ in corso la valutazione di alcune soluzioni open source ed il candidato più accreditato è al momento il sistema Alfresco.


Installazioni

Dopo il Comune di Udine sono state avviate nuove installazioni di CMDBuild presso il Comune di Vigevano e presso la Provincia di Agrigento.

Sono imminenti altre attivazioni presso due Comuni e presso una importante azienda privata dell'Italia centrale.

In aggiunta alle installazioni effettuate con la consulenza ed il supporto dei gestori del progetto, ulteriori enti hanno avviato autonomamente CMDBuild nella propria struttura.

E’ in previsione l’attivazione di un forum nel sito del progetto per stimolare scambi di esperienze fra gli utenti.


Rassegna stampa

Pubblicato sul Sole 24 Ore - Supplemento NordEst, nell'ambito di una interessante indagine sul software libero nelle pubbliche amministrazioni del Nord Est, un articolo su CMDBuild, con focus sulla riorganizzazione dei processi e sulla scelta strategica del modello open source.

In una intervista al dirigente del Comune di Udine, committente e partner del progetto, viene ribadita l'importanza di un sistema software quale CMDBuild, che supporti la gestione delle procedure organizzative interne basata su procedure standard quali quelle fornite dal modello ITIL.

.
 
.
.

Ricevi questa newsletter in quanto iscritto alla newsletter di CMDBuild.

 
.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego. Cookie Policy