CMDBuild newsletter n.08

CMDBuild newsletter n.08

CMDBuild newsletter n.08
 
 

CMDBuild newsletter n.08

.

Strumenti di supporto

E’ stata aggiunta sul sito una nuova pagina dedicata a visualizzare e a raccogliere testimonianze di utilizzo di CMDBuild da parte di chiunque abbia già attivato il sistema nella propria organizzazione o lo stia valutando nell’ottica di una sua introduzione nella propria organizzazione.

Diversi enti hanno già inserito un proprio commento, invitiamo tutti gli utilizzatori del sistema ad aggiungere quattro o cinque righe descrivendo la propria specifica esperienza.

Riteniamo che si tratti di uno strumento utile per favorire lo scambio di informazioni e di idee, anche nell’ottica della costituzione di uno "user group" di supporto al progetto, già accennata nello scorso numero della newsletter.

Sempre con l’obiettivo di far conoscere le esperienze già avviate, per le installazioni più significative saranno preparati Case Study descrittivi delle attività svolte e delle modalità di gestione del progetto.

Questo mese abbiamo descritto l’attivazione del sistema CMDBuild presso l’Avvocatura Generale dello Stato, ormai in produzione da circa sei mesi.

Al crescere del numero delle installazioni si sta iniziando a popolare il forum dedicato al progetto, ed in particolare la sezione relativa agli aspetti tecnici.

Suggeriamo a tutti gli utilizzatori l’utilizzo di quello strumento, di maggiore validità rispetto alle mail inviate privatamente ai nostri indirizzi, in quanto contribuisce a produrre un archivio di informazioni che restano poi consultabili da tutti.


Sviluppi in corso

Sarà rilasciata nella seconda settimana di agosto la versione 0.9 di CMDBuild, che come già anticipato nello scorso numero di questa newsletter comprenderà numerose nuove funzioni.

La principale riguarda lo sviluppo di una nuova interfaccia utente basata su tecnologia Flash per la navigazione visuale nel grafo delle relazioni.

L’interfaccia è stata realizzata integrando in CMDBuild un apposito tool open source denominato Prefuse.

L’utilizzo del grafo consentirà una migliore e più immediata consultazione delle dipendenze fra gli oggetti, dei quali si potrà consultare in modo immediato sia le informazioni associate alla scheda base (con possibilità di filtro) che quelle associate alle relazioni con gli altri oggetti.

E’ stato poi reso disponibile un nuovo tipo di oggetto denominato "vista", che si potrà configurare in modo automatico, salvando i criteri di filtro impostati nelle pagine di ricerca o i criteri di definizione di un report, oppure manualmente tramite scrittura di una query SQL.

Fra le attuali limitazioni del sistema segnaliamo che le viste saranno per ora utilizzabili solamente in lettura e che l’integrazione tramite viste con altre applicazioni sarà per ora possibile solamente nell’ambito di database PostgreSQL e creando manualmente (nelle prossime versioni saranno predisposti degli appositi wizard) le relative definizioni SQL.

Nel rilascio 0.9 saranno infine compresi:

  • due nuovi wizard per produrre report ad una specifica data pregressa o evidenziando le differenze riscontrate fra due date pregresse indicate
  • nuove estensioni del workflow per gestire il caso di processi con punti di avvio multipli (riservati a gruppi diversi di utenti) e per migliorarne le prestazioni


CMDBuild sul campo

Anche se rallentate dal periodo estivo proseguono le attività di supporto ad enti pubblici e privati per l’avvio di nuovi progetti di gestione degli asset basati sul sistema CMDBuild.

L’ultimo in ordine di tempo ha preso il via la scorsa settimana presso la sede di Roma dell’azienda Wiit SPA.

Wiit è un IT Outsourcer leader nel mercato delle medie aziende, la cui offerta spazia dalla gestione in outsourcing delle infrastrutture a quella del patrimonio applicativo (mySap Erp, Oracle eBusiness Suite, JDE Enterprise One), con l’opzione del Disaster Recovery / Business Continuity tramite due Datacenter proprietari.

 

L'interesse per CMDBuild nasce dagli obiettivi di qualità del servizio perseguiti dall'azienda, che l'hanno tra l’altro recentemente portata all'ottenimento della certificazione ISO/IEC 20000:2005 (ITIL - IT Infrastructure Library certified).


Eventi

Sono stati pubblicati sul sito del progetto i riferimenti agli eventi itSMF svoltisi lo scorso mese di maggio a Roma ("ITIL: motore dei servizi") e Udine ("ITIL - innovazione nella qualità dei Servizi IT").

Nella nuova pagina sono riportati i link alle slide presentate nei due eventi, comprensive di estesi riferimenti al sistema CMDBuild.

.
 
.
.

Ricevi questa newsletter in quanto iscritto alla newsletter di CMDBuild.

 
.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego. Cookie Policy