Università di Bologna

L'Area Sistemi Informativi e Applicazioni (CeSIA) dell'Università di Bologna progetta, sviluppa e cura l’infrastruttura ICT (Information & Communication Technology) dell’Ateneo e molti dei servizi informatici rivolti a studenti, docenti, personale tecnico-amministrativo, dottorandi, assegnisti di ricerca, collaboratori e ospiti dell’Ateneo, a livello di connettività, sistemi e infrastrutture, applicazioni di base e di processo e consulenza e supporto.

  • 600 Km di fibre ottiche per collegare 160 sedi nell’area di Bologna e in Romagna
  • 910 punti di accesso alla rete wireless
  • 474 Server virtuali
  • 600 siti web istituzionali
  • 86.000 studenti
  • 403.464 verbali di esame firmati digitalmente
  • 6.000 carriere universitarie personale docente e tecnico amministrativo

L’ Help Desk è costituito da un nucleo che opera su connettività, sistemi e infrastruttura, applicazioni di base (16.000 telefonate, 27.000 mail) e da applicazioni formazione a studenti (52.000 telefonate, 24.000 email)

Si è verificata la necessità di aggiornare lo strumento di ticketing utilizzato in maniera da poter estendere l’uso del sistema di gestione delle richieste all’interno dell’Ateneo tramite sportelli unici, adottare un Configuration Management Data Base per la codifica di asset e servizi e Implementare correttamente il Piano di Disaster Recovery (PDR) e il Piano di
Continuità Operativa (PCO).

Nel giro di 6-8 mesi si è passati dalla fase di software selection alla migrazione. Attualmente operano con lo strumento più di 150 operatori e vengono avviati mensilmente 400 Incident Management workflow, 600 service fullfilment workflow, vengono gestiti più 8.000 asset client e 430 server.

Si è poi proceduto all’importazione delle planimetrie degli edifici, ad estendere CMDBuild ad altre unità organizzative dell’Ateneo, all’adozione del portale Self-Service per l’apertura dei ticket, alla configurazione di dashboard di servizi, alla generazione delle sequenze di riavvio dei servizi per i piani di disaster recovery e alla generazione della configurazione del monitoring.

Postato il: 15 maggio 2014

Referenza: CMDBuild DAY 2014

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego. Cookie Policy