Processi

Il principale valore aggiunto di CMDBuild sta nella possibilità di definire processi tramite cui eseguire in modo collaborativo e controllato le attività di gestione della infrastruttura IT.

Come il modello dei dati anche il sistema di definizione dei workflow è completamente configurabilesia in termini di informazioni trattate che di disegno del flusso di gestione. CMDBuild non fornisce quindi processi standard implementati in modo statico, ma un sistama generico di configurazione da utilizzare in funzione delle specifiche esigenze di ogni singolo utilizzatore.

In particolare ogni workflow viene descritto nel sistema in termini di:

  • ruoli utente abilitati ad eseguire ciascun passaggio del workflow
  • sequenza delle operazioni, con eventuali flussi condizionati
  • informazioni da visualizzare e richiedere all’utente in ogni passaggio
  • automatismi da eseguire (avvio processi dipendenti, aggiornamento del DB, invio mail, ecc)

I workflow sono disegnati tramite l'editor visuale esterno open source JPEd e poi importati in CMDBuild e interpretati dal motore interno Enhydra Shark.

Con questi meccanismi di base possono essere configurati in modo "ITIL compliant" tutti i processi previsti dalle "best practice" ITIL, inclusi quelli di Event Management (incidenti o “ticket”, richieste di servizio e di informazioni), Change Management (standard e non standard), Configuration Management, ecc.

Ulteriori workflow utili nella gestione IT possono riguardare in generale le attività IMAC e la movimentazione degli asset (attivazione, dismissione, trasferimento, ecc).

Esempio processo
Esempio processo

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego. Cookie Policy