Verticalizzazioni standard

CMDBuild READY2USE Logo

Applicazione già configurata per la gestione dell’IT Governance, ITIL compliant


openMAINT Logo

Applicazione già configurata per la gestione di proprietà immobiliari e della loro manutenzione

Roadmap

I Semestre 2009

Gli sviluppi attualmente già in corso per il progetto CMDBuild porteranno nel corso del semestre al rilascio della versione 1.0, con le prime preview già probabilmente disponibili nel corso del mese di gennaio.

A seguire e con tempistiche dipendenti delle necessità di messa a punto del prodotto risultante verrà rilasciata la versione 1.0 stabile, nella quale saranno compresi da subito i successivi due punti descritti.

Riorganizzazione dell'architettura server

E' in corso la riorganizzazione del codice server per esporre una unica interfaccia basata su servizi XML su cui si innesterà sia l'interazione con il client web Ajax (scambio di messaggi HTTP basati su JSON) che l'interoperabilità con applicazioni esterne (webservice SOAP).

Ridisegno dell'interfaccia utente

E' in corso il completo ridisegno dell'interfaccia utente sia del Modulo di Amministrazione che del Modulo di Gestione con tecnologia Ajax ed in particolare con utilizzo delle librerie open source Ext JS.

Fra i vantaggi che ne deriveranno segnaliamo le migliori prestazioni (trasferimento asincrono dei dati senza ricaricare l'intera pagina), la possibilità di disegnare skin diversificati (font e colori), le maggiori possibilità di gestione dei dati (ordinamento colonne lato client, funzioni drag & drop,   eventuale l'editing veloce dei dati direttamente nelle viste tabellari, ecc).


A seguire, sempre nella versione 1.0, o in versioni minori successive, saranno integrate le funzionalità descritte subito sotto.

Gestione permessi

La gestione dei permessi sarà estesa con possibilità di restringere per ogni singola classe di dati l'accesso a sottoinsiemi di schede che soddisfino criteri di filtro impostati sui relativi attributi (in questo modo impostando il filtro su ubicazione e/o marca si potrà ad esempio "restringere" la visibilità dei dati per un gruppo di utenti ai soli asset della sede di Milano e/o di marca SUN).

Descrittori form

Saranno utilizzati i descrittori XML previsti dalle form di Ext JS per attivare meccanismi custom di gestione, fra cui alcune tipologie di validazione dei dati ed il disegno del layout (numero di colonne, raggruppamenti di attributi, colori di sfondo, ecc).

Il sistema consentirà di caricare descrittori XML da associare ad ogni classe e gruppo di utenti, generando "al volo" form semplificate simili alle attuali ove non fossero disponibili descrittori custom.

Altre estensioni funzionali

Sono previste le seguenti ulteriori implementazioni:

  • estensione dei meccanismi del workflow con introduzione nel relativo wizard di pagine tabellari multischeda (simili alle attuali form master detail)
  • revisione della pagina di gestione delle relazioni con possibilità di collegamento di più schede in una unica operazione
  • filtro veloce sulle schede nella vista tabellare con indicazione di un testo che sarà ricercato in tutti i campi delle schede di quella classe
  • wizard iniziale di configurazione del sistema al primo accesso all'applicazione

 

II Semestre 2009

E' in corso di valutazione per eventuale realizzazione nel II Semestre 2009 l'integrazione con tre nuove categorie di strumenti, dedicati rispettivamente alla pubblicazione di funzionalità CMDBuild nell'ambito di un portale intranet, alla rappresentazione geografica delle entità informative trattate nel sistema ed alla pianificazione di attività in forma collaborativa.

La fattibilità di tali integrazioni è vincolata alla disponibilità di clienti e potenziali clienti a contribuire ai relativi costi di sviluppo.

Portale intranet

E' emersa l'opportunità che alcune funzionalità di CMDBuild, in particolare l'esecuzione dei workflow o la stampa della reportistica, possano essere rese disponibili a personale non informatico e quindi non esperto dell'utilizzo dell'interfaccia utente standard del programma.

A tale scopo è previsto di rendere disponibili tali funzionalità in una forma aggiuntiva che ne agevoli l'integrazione in strumenti specifici dedicati alla realizzazione di portali intranet.

Lo strumento al momento individuato a tale scopo è costituito dal portale open source Liferay e dal meccanismo da questi supportato per la pubblicazione di portlet secondo specifiche JSR 168.

CAD - GIS

E' prevista l'integrazione in CMDBuild di funzionalità CAD / GIS con georiferimento di oggetti e loro visualizzazione su una mappa geografica e / o sulla planimetria di un ufficio.

L'integrazione dovrebbe prevedere l'associazione di poligonali chiuse a schede di tipo "area" (piani, stanze, ecc), l'associazione di simboli a schede di tipo "punto" (asset, punti rete, ecc), il posizionamento e spostamento di oggetti con modifica automatica delle corrispondenti relazioni.

Gli strumenti al momento individuati, tutti open source, comprendono il componente server GeoServer, i componenti client OpenLayers e MapFish, il servizio OpenStreetView.

Calendario condiviso e strumenti di pianificazione

Nella gestione collaborativa dei workflow configurabili nel sistema è stata rilevata l'opportunità di disporre di strumenti di supporto alla pianificazione delle attività con condivisione del relativo calendario di svolgimento.

E' inoltre richiesto un più esteso utilizzo della classe "Scadenziario" già presente in CMDBuild, ma al momento priva di automatismi di gestione.


I Semestre 2010

E' in corso di valutazione per eventuale realizzazione nel I Semestre 2010 dell'integrazione nel progetto di strumenti di analisi semantica.

Anche in questo caso la fattibilità dell'operazione è dipendente dall'interesse che potrà riscuotere fra gli utilizzatori di CMDBuild e dalla disponibilità di alcuni di questi a contribuire ai costi di implementazione.

Analisi semantica

E' stata individuata l'opportunità di integrare in CMDBuild funzioni di analisi semantica dei dati tramite cui  ricavare informazioni "derivate" non immediatamente disponibili nel sistema.

In particolare risulterebbe di forte interesse poter ottenere dalla base dati di CMDBuild suggerimenti operativi (analisi "what if") o individuare tendenze su cui intervenire in modo proattivo per il miglioramento della qualità del servizio in ottica ITIL.

Il sistema potrà essere basato su triple RDF estratte dal database relazionale PostgreSQL, utilizzerebbe un "reasoner" come motore di analisi e comprenderebbe la realizzazione di una specifica interfaccia utente come sistema semplificato di interrogazione.

 

La roadmap descritta è puramente indicativa e potrà subire variazioni anche significative in funzione delle scelte tecniche dei gestori del progetto e delle richieste dei clienti