Skip to content. | Skip to navigation

Sections

CMDBuild Day

The event dedicated to all CMDBuild users.
The third edition was held on 15 May 2014 in Rome.

Assets and much more

CMDBuild can be used in many contexts. Real estate management, office practices, vertical applications.

Document Actions

Testimonials

You are here: Home Reference Testimonials
The opinion of some users CMDBuild.
University Medical Center (UMCG) of Groningen
University Medical Center (UMCG) of Groningen

UMCG is one of the largest hospitals in the Netherlands and the largest employer in the Northern Netherlands. It is a city in a city. More than 10,000 employees provide patient care, are involved in medical education and perform cutting-edge scientific research, focused on ‘healthy and active ageing’.

More than 3,400 students of the University of Groningen study Medicine, Dentistry or Human Movement Sciences, while more than 340 physicians are doing their specialty training at the state of the art facilities of the UMCG.

Good quality care is always based on the latest information, and is provided by the best doctors and nurses. They only can do their work if ICT is available!

More than 8500 werkstations and 1200 servers all connected to medical equipement to support the health care, research and education process. This ICT infrastructure is combined in to complex chains. No commercial CMDB was able to support these relations until we found CMDBuild. Now we are able to provide information about how information is connected in our ICT landscape. And now we are able to provide the ICT support staff the information they need to support the infrastructure.

CMDBuild is installed and maintained completely remote by Tecnoteca.

Together with the doctors and nurses, every day we work on achieving a single common goal: building the future of health.

 

Posted on: 28 november 2013
TLRZ (Thueringer LandesRechenZentrum)
TLRZ (Thueringer LandesRechenZentrum)

TLRZ (Thueringer LandesRechenZentrum) is a data center that provides services to the public administrations of the Federal State of Thuringia, in central Germany.

Initially CMDBuild was chosen to replace an existing asset management solution.

It was important that the new solution could offer a high flexibility and extensibility, and would easily integrate other data sources.

CMDBuild is used today as a new asset management system and it is also used to aggregate data from various sources (e.g. the management of virtual servers and the book inventory).

With the growing number of managed CI and related data sources, this solution is becoming very important to support the ITIL processes used in TLRZ.

 

Posted on: 25 september 2013
Aareal Bank AG
Aareal Bank AG

We have evaluated CMDBuild on Windows 7 and on a Solaris 10 x64 system. On Windows it was not possible for us to install a running Environment. We received from the CMDBuild developers a virtual machine but we decided to install a system on a Solaris box. The installation was finished after one hour. While the first tests everything worked without problems. 
Starting the evaluation phase we found some gui mysteries. Especially gui’s for more detailed information get in trouble while step back to less information. 
In total the CMDBuild looks fine. But for us it will not be the first choice. So we decided to develop a system on the scratch which will fit for us. 
Thank you for your support for our evaluation phase.

 

Posted on: 16 aprile 2013

Posted by: Matthias Weissenberger

CSI Piemonte
CSI Piemonte

Sono molto soddisfatto del prodotto che mi permette di gestire gli Item e il loro ciclo di vita in modo reale. Altri strumenti ci costringevano ad adattare la realtà alle teorie...

Inoltre segnalo la disponibilità e la professionalità del team di sviluppo che hanno sempre risposto alle mie domande risolvendo tutti i problemi.

Grazie

Posted on: 09 agosto 2011

Posted by: Paolo Sustrico

Office/Role: Configuration Manager

Antel
Antel

In Antel stiamo già utilizzando CMDBuild in regime di produzione.

Ci è servito splendidamente per il modello delle classe e delle loro relazioni, e per il caricamento e  visualizzazione dei dati. Fino ad ora abbiamo caricato 11400 schede suddivise in 43 classi, e il modello non è ancora completo. Lo strumento ha risposto molto bene alle nostre richieste e aspettative, consentendoci di eseguire analisi sofisticate. Ad esempio abbiamo potuto verificare l’impatto dello spegnimento di una linea elettrica sulle applicazioni di produzione, avendo rappresentato aspetti complessi come la ridondanza dei servizi, i clusters, ecc.

Abbiamo realizzando dei report interrogando direttamente la base dati, per navigare lungo il grafo delle relazioni definite fra i CI. Questo aspetto è particolarmente importante per noi perché tramite i report eseguiamo analisi di impatto simulando l'esecuzione delle modifiche di configurazione previste.

Restano alcuni dettagli che ci piacerebbe venissero resi possibili, ad esempio cancellare relazioni e attributi anche se ci sono dati caricati. Ma sono dettagli con non intralciano l’uso attuale di CMDBuild. Nel futuro, una volta consolidato il nostro modello, pensiamo di attivare la gestione documentale e  dei processi.

In sintesi, la nostra esperienza è stata altamente positiva, tanto che siamo già utilizzando CMDBuild in produzione.

Saluti, Edmundo Moris

Posted on: 27 novembre 2009

Posted by: Edmundo Moris

SKF
SKF

Il prodotto è articolato, un attimo complesso da comprendere ma con ottime potenzialità tra cui la flessibilità di impostazione.

Purtroppo nei cambi di release si sono perse funzionalità importanti come i report tabulari con inserimento di nuove relazioni e, sopratutto, che si potevano salvare per essere riutilizzati invece di doverli reimpostare nuovamente.

Mi auguro che almeno questo sia reinserito presto.

Posted on: 14 luglio 2010

Posted by: Mauro Gario

Office/Role: IT Infrastructure Manager

Comune di Bologna
Comune di Bologna

Il Comune di Bologna, nell'occasione del trasferimento di un terzo dei propri 3600 PC da sedi sparse sul territorio alla Nuova Sede Unificata dei servizi, ha deciso di aggiornare il proprio sistema di inventario PC da una struttura statica ad inserimento manuale basata su Lotus Domino ad una struttura dinamica basata su Ocs/CMDBuild. Il progetto è in corso di attivazione e prevede la migrazione della banca dati esistente dall'ambiente Domino a quello CMDBuild. La attivazione e la messa a regime sono previste entro il 30 Agosto 2008.

Posted on: 11 luglio 2008

Posted by: Massimo Carnevali

Office/Role: Settore Sistemi Informativi

CIRA (Centro Italiano Ricerche Aerospaziali)
CIRA (Centro Italiano Ricerche Aerospaziali)

Attualmente mi occupo di Configuration Management al CIRA (Centro Italiano Ricerche Aerospaziali) principalmente su progetti che riguardano lo sviluppo di “dimostratori volanti”. Data la complessità dei progetti, è richiesta una gestione accurata della configurazione particolarmente per la componentistica e la relativa documentazione di progetto con annessi “data sheet”; risulta pertanto indispensabile per la gestione l’utilizzo di un codice “ad-hoc”.

La scelta è ricaduta su CMDBuild sia perchè codice “open source”, sia perchè sviluppato per far fronte a tali specifiche esigenze. Poichè ogni miglioria è sempre auspicabile, per le nostre esigenze risulterebbe utile l’integrazione con la piattaforma di gestione della documentazione Documentum IMC2 per la quale al CIRA è stato creato uno specifico applicativo (Document Tracking) frutto della customizzazione di WEBTOP 525.

Posted on: 01 luglio 2008

Posted by: Fabio Russo

Office/Role: Configuration Management

Consiglio regionale della Toscana
Consiglio regionale della Toscana

Il nostro ufficio eroga servizi informatici ai circa 500 utenti del Consiglio regionale della Toscana, gestendo l’infrastruttura tecnologica ed i servizi di rete attraverso personale interno coadiuvato da servizi esterni per un totale di 5 addetti con il responsabile del settore Carlo Cammelli.

Nel 2006 abbiamo iniziato l’avvicinamento al mondo ITIL che diventa sempre di più strategico in funzione di poter mantenere qualità dei servizi con scarse risorse. Pensare ITIL non solo per l’Information Technology è stata la scommessa successiva partendo dalla necessità amministrativa di gestire il patrimonio dei beni mobili (inventario) che tradizionalmente nella PA ha assunto sempre un aspetto prevalentemente burocratico come dato statico o quasi.

Da qui a pensare l’inventario come una base utile per la formazione di un CMDB è la fatica che è tuttora in corso e in questa fatica abbiamo associato anche gli uffici tecnici che si occupano di quanto non ricade nell’IT.

L’idea di  usare CMDBuild come soluzione strumentale ci ha permesso di impostare  con minore fatica grazie al lavoro svolto inizialmente dal Comune di Udine il quadro di riferimento e le relative definizioni funzionali.

Ci sembra molto interessante la modalità con cui questo progetto Open Source supporta direttamente la parte metodologica di ITIL che ci convince molto come strumento per il miglioramento costante dei servizi e altrettanto importante la condivisione di esperienze con altri utilizzatori.

Posted on: 01 luglio 2008

Posted by: Carlo Cammelli

Office/Role: Responsabile settore tecnologie informatiche

Avvocatura Generale dello Stato
Avvocatura Generale dello Stato

La crescente complessità delle attività gestite dal nostro ufficio ci ha portato nei primi mesi del 2007 ad avvicinarci ad ITIL e a ricercare strumenti idonei per la gestione del DB della configurazione e per la coordinazione dei processi legati alla gestione del Service Desk.

Dopo avere analizzato varie possibilità presenti sul mercato abbiamo trovato sulla rete il progetto CMDBuild promosso dal Comune di Udine. Il progetto ci ha colpito prima di tutto perché le caratteristiche organizzative dell’ente ricalcavano in gran parte quelle della nostra struttura e poi per le sue connotazioni tecnologiche.

Siamo stati favorevolmente impressionati sia dall’aderenza alla logica ITIL che dalla estrema flessibilità di utilizzo e personalizzazione del sistema.

Dopo un primo tentativo “casalingo” di scaricare il prodotto abbiamo deciso di dare l’avvio ad un vero e proprio progetto che tenesse presente anche gli aspetti organizzativi e formativi del personale coinvolto.

Il progetto ha avuto così il suo avvio ad ottobre del 2007, con la collaborazione della società Cogitek e della società Tecnoteca.

Una prima fase di lavoro ha avuto termine ad ottobre del 2007 con la formazione di un DB della configurazione, mentre la seconda e più impegnativa fase ha riguardato poi l’analisi e sviluppo su CMDBuild dei processi di Gestione Eventi (incidenti, richieste di servizio e richieste di informazione) e Gestione delle Modifiche (standard e non standard).

Nel febbraio 2008 tutta l’attività di Service Desk (primo e secondo livello) era completamente gestita tramite CMDBuild.

Ci proponiamo nei prossimi mesi di estendere il sistema con lo sviluppo di nuove funzionalità, che consentano ad esempio un più agevole aggiornamento delle informazioni previste dal db della configurazione e permettano un colloquio più trasparente tra gli utenti e il Service Desk tramite l’utilizzo di strumenti web di interazione e consultazione dei processi interni.

Posted on: 01 luglio 2008

Posted by: Antonia Consiglio

Office/Role: Responsabile dell'Ufficio X CED

Comune di Udine
Comune di Udine

Nel corso degli anni 2006 e 2007, il personale del Servizio Sistemi Informativi e Telematici del Comune di Udine è stato impegnato in un progetto di revisione dei processi di servizio erogati all'utenza. L'occasione per ripensare in chiave di maggiore efficienza/efficacia i processi ICT è stata data dall'adozione della best practice ITIL, adattata alle particolari necessità organizzative del Comune.

L’utilizzo del sistema CMDBuild ha rappresentato per noi l'occasione per organizzare in maniera organica all'interno di un unico repository l'ingente mole di informazioni quotidianamente gestite dal personale interno ed esterno del Comune nell'ambito dei servizi erogati dalla funzione Sistemi Informativi e Telematici dell'Amministrazione.

Tra i configuration item gestiti attualmente da CMDBuild vi sono non solo gli asset tecnologici ed i servizi applicativi, ma anche le credenziali d'accesso per gli utenti, le ubicazioni del parco installato, i contratti di manutenzione in essere, etc.

Posted on: 01 luglio 2008

Posted by: Antonio Scaramuzzi

Office/Role: Responsabile Servizio Sistemi Informativi e Telematici