Comune di Bologna

Gestione asset e servizi informatici

Esigenze

Comune di Bologna

Il Settore Sistemi Informativi e Telematici del Comune di Bologna ha in carico la gestione e manutenzione del parco hardware e software in uso presso i diversi uffici dell’Ente, costituito da circa 4.000 computer client e 450 server fisici / virtuali, oltre alle numerose periferiche ed apparati di rete.

Tale gestione era storicamente effettuata tramite utilizzo di più applicazioni distinte, ciascuna dedicata ad una attività settoriale (gestione dell’archivio degli asset, gestione di un sistema di archiviazione documentale, gestione della inventariazione automatica dei computer, ecc).

Mancavano poi sistemi guidati per la gestione delle principali attività operative svolte.

Essendo il responsabile dell'Ente fortemente orientato verso l'utilizzo di soluzioni open source, ed avendo potuto conoscere il lavoro già svolto presso il Comune di Udine, ha deciso di adottare il sistema CMDBuild per il rifacimento dei sistemi in uso e la sua successiva estensione a copertura delle attività non ancora supportate da sistemi informatici.

Il Comune di Bologna è stato uno dei primi utilizzatori del sistema CMDBuild, alla cui crescita ha collaborato con la "sponsorizzazione" di nuove estensioni funzionali e con una continua attività di promozione verso altre pubbliche amministrazioni.

Attività

Sono stati fino ad ora erogati i seguenti servizi:

  • fornitura di attività sistemistiche a supporto dell’installazione del sistema CMDBuild e dei componenti interfacciati
  • analisi e configurazione del modello dati
  • caricamento iniziale dei dati già disponibili (server, client, periferiche  di varia tipologia, personale, ubicazioni, fornitori, ecc)
  • realizzazione di workflow per la gestione di attività operative ricorrenti quali l'attivazione di nuovi asset, la eliminazione di asset, la sostituzione o trasferimento di computer client
  • realizzazione di report
  • configurazione di un connettore per la sincronizzazione automatica dei dati tecnici dei computer fra CMDBuild ed il sistema OCS Inventory
  • configurazione di un connettore per la sincronizzazione automatica di alcuni dati relativi al personale da Active Directory
  • formazione e supporto all’utilizzo del sistema
  • successiva ulteriore formazione specifica sulla configurazione autonoma di workflow
  • servizio di supporto

Opinione

Il Comune di Bologna, nell'occasione del trasferimento di un terzo dei propri 3600 PC da sedi sparse sul territorio alla Nuova Sede Unificata dei servizi, ha deciso di aggiornare il proprio sistema di inventario PC da una struttura statica ad inserimento manuale basata su Lotus Domino ad una struttura dinamica basata su Ocs/CMDBuild.

Il progetto prevede la migrazione della banca dati esistente dall'ambiente Domino a quello CMDBuild.

Massimo Carnevali

Settore Sistemi Informativi

Eventi

bolognaI referenti della commessa (Massimo Carnevali e Laura Badini) hanno partecipato al CMDBuild Day 2010.

Sul sito dedicato al progetto CMDBuild sono disponibili le slide ed il video dell'intervento (http://www.cmdbuild.org/diffusione/cmdbuild-day).

RIferimenti

bologna1Comune di Bologna

Piazza Liber Paradisus

Bologna

http://www.comune.bologna.it/

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego. Cookie Policy