CMDBuild newsletter n.11

CMDBuild newsletter n.11

CMDBuild newsletter n.11
 
 

CMDBuild newsletter n.11

.

Il piano di sviluppo della nuova versione 1.0

Per rispondere alle numerose domande rivolteci a tale proposito, ricordiamo che l'iter pianificato per il rilascio della nuova versione prevede tre fasi successive denominate nel seguito con i termini di “preview”, “versione 1.0 beta” e “versione 1.0 stabile”.

Per “preview” intendiamo una serie di rilasci successivi, iniziati a fine novembre ed attualmente in corso di svolgimento con cadenza di dieci giorni circa, che vedono la progressiva integrazione delle funzionalità previste nella nuova architettura (che ricordiamo sarà completamente reingegnerizzata in ottica SOA - Ajax).
Come meglio descritto al paragrafo successivo sarà reso disponibile attorno a metà febbraio un aggiornamento particolarmente significativo comprendente in versione completa (ma da sottoporre a bug fix) le funzioni base di creazione delle classi e gestione delle schede.

La "versione 1.0 beta", ovviamente da sottomettere alle necessarie fasi di test e bug fix, è attualmente prevista per fine marzo / inizio aprile, non appena completate le funzionalità residue di gestione degli allegati, dei report e del workflow, e potrà includere una prima parte delle estensioni cartografiche.

Il rilascio della “versione 1.0 stabile” è attualmente previsto per la fine di aprile / inizio maggio, contando nella massima collaborazione degli utilizzatori durante la fase di test della versone beta.

Per maggiori dettagli sulle previste evoluzioni del progetto si rimanda alla pagina della roadmap sul sito di CMDBuild.


Lo stato di avanzamento

Utilizzando criteri derivati dalla paradigma di programmazione XP (Extreme Programming), la metodologia di sviluppo scelta prevede la verifica continua del lavoro svolto (utilizzando programmi di test appositamente predisposti) ed il frequente refactoring del codice per giungere al rilascio finale tramite piccoli passi incrementali.

Mantenuto in linea di massima invariato il layer di gestione del database, lo sviluppo degli ulteriori layer dello “stack” lato server (Object Relational Mapping, Operation Layer, Security) viene esteso progressivamente con i nuovi metodi necessari alle funzionalità da implementare lato client.

Avendo ormai raggiunto una copertura pari ad oltre la metà del totale previsto è stato possibile anticipare la realizzazione del previsto webservice SOAP, oggi già funzionante con esclusione dei metodi di gestione del workflow e della reportistica.

Rispetto alle funzionalità dell'interfaccia utente Ajax sarà reso disponibile nei prossimi quindici giorni un aggiornamento particolarmente significativo della “preview” comprendente nel Modulo di Amministrazione la parte base di creazione delle classi (con attributi, domini, lookup e menu) e nel Modulo di Gestione la creazione e gestione delle schede (con filtri, note, relazioni e storia).
Sono già stati integrati meccanismi migliorativi dell'usabilità dell'applicazione, finalizzati ad esempio ad estendere l'area di lavoro tramite “collapse” di pannelli di non immediato utilizzo, oppure alla gestione delle colonne visualizzate nella lista tabellare delle schede e dei relativi criteri di filtro.


Funzionalita' CAD-GIS

In parallelo con lo sviluppo della release 1.0 sono in corso attività di progettazione e prototipazione finalizzate all'integrazione in CMDBuild di alcune prime funzionalità CAD / GIS.

Obiettivo di tali funzionalità è il georiferimento di oggetti (asset, ma anche edifici, fornitori, ecc) e la loro visualizzazione su una mappa geografica e / o sulla planimetria di un ufficio, fino anche alla possibilità di posizionare e spostare oggetti con modifica automatica delle eventuali corrispondenti relazioni di inclusione geometrica.

Gli strumenti al momento individuati comprendono fra gli altri il componente server GeoServer, i componenti client OpenLayers e MapFish, i servizi mappe GoogleMaps e OpenStreetView.

L'integrazione di funzionalità cartografiche potrà avevolare l'ulteriore utilizzo di CMDBuild come supporto per la gestione di edifici ed impianti tecnologici e per la pianificazione e controllo delle relative attività di manutenzione.


Dicono di noi

Con una intervista pubblicata due settimane fa la rivista online Data Manager, dedicata al mondo dell'ICT professionale e nel cui portale si parla estesamente di open source in una apposita sezione curata da Antonio Savarese, ha recensito il progetto CMDBuild approfondendone sia gli aspetti tecnici che organizzativi e di utilizzo sul campo.
Nell'articolo vengono affrontati i temi del rapporto con la community degli utilizzatori, dei problemi incontrati nella gestione del progetto e dei fattori che ne hanno aiutato la crescita e la visibilità.

La scorsa settimana è stata invece la volta del CNIPA che, nelle pagine del proprio Osservatorio Open Source, ha pubblicato un articolo sul progetto CMDBuild ed un'intervista al responsabile dei sistemi informativi del Comune di Udine, committente iniziale dell'applicazione.
L'intervista approfondisce in particolare l'aspetto di sviluppo collaborativo che ha caratterizzato finora la genesi e la successiva evoluzione del progetto e che ha visto la partecipazione attiva sia dei partner iniziali che di numerosi successivi utilizzatori pubblici e privati.

.
 
.
.

Ricevi questa newsletter in quanto iscritto alla newsletter di CMDBuild.

 
.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego. Cookie Policy