CMDBuild Newsletter nr. 73

CMDBuild Newsletter nr. 73

CMDBuild Newsletter nr. 73
 
 

CMDBuild Newsletter nr. 73

.
CMDBuild

Maggio  2019

Sommario

Roadmap del progetto CMDBuild

Le novità di CMDBuild 3.1

Funzionalità import/export dati

CMDBuild READY2USE 2.0 e openMAINT 2.0

CMDBuild sul campo: awesomeWare (Korea)

Webinar CMDBuild 3.1

Slide del workshop a Roma

.

.

Aggiornamento roadmap del progetto CMDBuild

Il 12 aprile scorso abbiamo rilasciato CMDBuild 3.0, a conclusione di un progetto complesso, avviato a inizio 2017 e che ha richiesto complessivamente 12 anni uomo di lavoro.

Dal punto di visto di vista dell’implementazione è di fatto un nuovo prodotto: l’interfaccia utente è stata riscritta al 100%, il codice server al 90%.

Trovate qui una descrizione dettagliata delle nuove funzionalità ora disponibili.

Dal punto di vista funzionale abbiamo mantenuto le logiche già presenti ed abbiamo voluto estendere in modo particolare la possibilità di configurare logiche e comportamenti personalizzati tramite menu contestuali, form trigger, widget custom, pagine custom, controlli runtime sui dati in fase di editing.

Stiamo ora lavorando alla versione CMDBuild 3.1 che sarà rilasciata all’inizio del mese di luglio, vi rimandiamo alla notizia successiva per maggiori informazioni.

Alla fine del mese di luglio sono poi previsti due ulteriori appuntamenti. Rilasceremo sia la nuova versione CMDBuild Ready2Use2.0 per l’IT Governance, che la nuova versione openMAINT2.0 per il Facility Management, trovate nel seguito maggiori informazioni al riguardo.

Alla fine dell’anno sarà infine rilasciata la versione CMDBuild 3.2, in cui confluiranno nuove funzionalità che per motivi di tempo non hanno trovato posto nei rilasci 3.0 e 3.1, e ne recupereremo alcune altre presenti nella versione 2.5 e temporaneamente non implementate (in particolare le dashboard).
.

Le novità di CMDBuild 3.1

Sarà disponibile a inizio luglio la nuova versione CMDBuild 3.1, con diverse nuove funzionalità ed alcuni bug fix.

CMDBuild 3.1 includerà in particolare:

  • nuovo sistema di gestione delle funzionalità di import / export di dati, fortemente potenziato rispetto alla versione 2.5 (per maggiori informazioni si veda la notizia successiva)
  • sincronizzazione fra il filtro applicato alla lista delle schede dati di una classe ed i corrispondenti elementi visualizzati sulla mappa (GIS)
  • estensione della funzione “Show if” (possibilità di nascondere / visualizzare dinamicamente un attributo nell’editing di una scheda dati) potendo ora anche rendere un attributo editabile oppure no
  • nuova funzione per configurare via javascript la valorizzazione automatica di un attributo in base al valore di altri attributi durante l'editing di una card
  • possibilità di visualizzare le relazione di un dominio come fieldset aggiuntivo della scheda dati (nuovo metadato “inline” per i “domini” nel Modulo di Amministrazione)
  • possibilità di visualizzare i file allegati come fieldset aggiuntivo della scheda dati (nuovo metadato “inline” per le “classi” nel Modulo di Amministrazione)
  • nuova voce di menu “Custom components” nel Modulo di Amministrazione per la gestione di componenti personalizzati utilizzabili nei menu contestuali, widget, ecc
  • recupero del Task di avvio processi nel Task Manager del Modulo di Amministrazione
  • possibilità di caricare il logo del cliente che viene affiancato a quello di CMDBuild
  • bug fix

Nuova implementazione della funzionalità di import/export di dati

Sarà disponibile in CMDBuild 3.1 un nuovo sistema di gestione delle funzionalità di import / export di dati relativi ad una “classe” o ad un “dominio” presente nel sistema, molto più evoluto rispetto alla implementazione della precedente versione CMDBuild 2.5.

La differenza più importante riguarda la modalità di import, che non aggiunge semplicemente tutte le righe ad ogni caricamento, ma opera in modalità di “merge” modificando le righe già presenti (riconosciute tramite una chiave univoca), inserendo quelle nuove e cancellando quelle mancanti (cancellazione logica o modifica dello stato applicativo).

L’operazione di import / export può essere poi svolta sia in modalità interattiva da interfaccia utente (utilizzando il meccanismo del menu contestuale), sia in modalità batch.

Nel caso interattivo gli eventuali errori vengono mostrati sull’interfaccia utente e possono essere inviati via mail o può esserne scaricato il log, nel caso batch vengono inviati via mail. In entrambi i casi una volta corretti gli errori il file può essere ricaricato senza necessità di modifiche in quanto le righe già importate saranno ignorate.

La nuova implementazione supporta file in formato “CSV”, “XLS”, “XLSX” ed esporta le colonne numeriche e di tipo data con la formattazione corretta per il formato scelto.

Per poter gestire in modo semplificato operazioni relativamente complesse, il nuovo sistema sarà basato sulla configurazione di appositi template nel Modulo di Amministrazione e sulla loro applicazione nel Modulo di Gestione dati.

Per ogni specifica classe / dominio potranno essere configurati uno o più template di import / export, con specifici permessi di accesso e contenenti tutte le informazioni utili per automatizzare l’operazione: nome della classe / dominio, mapping degli attributi, tipo di operazione, eventuale filtro per l’export, chiave univoca e modalità di cancellazione per l’import, riga di intestazione nel file, file e task di esecuzione per la modalità batch, ecc.
.

Webinar di presentazione  delle novità di CMDBuild 3.1

Il prossimo 11 luglio alle ore 16.00 (CEST) si terrà un webinar in cui presenteremo le principali novità della nuova versione CMDBuild 3.1.

Vi aggiorneremo anche sullo stato di avanzamento e sulle novità di CMDBuild Ready2Use 2.0 e openMAINT 2.0, che saranno rilasciati un paio di settimane dopo il webinar.

Alla conclusione della presentazione sarà possibile effettuare delle domande tramite lo strumento della chat ed avere risposta dai tecnici di Tecnoteca.

Il webinar si terrà in lingua inglese.

La partecipazione è gratuita ed è richiesta la registrazione tramite questa form.


Tenuto a Roma il workshop di presentazione di CMDBuild 3.0

Si è tenuto lo scorso 16 aprile a Roma, presso il Centro Congressi Frentani, il previsto workshop di presentazione di CMDBuild 3.0.

Con l’aiuto di alcune slide si è parlato della filosofia e delle logiche di base di CMDBuild, delle verticalizzazioni CMDBuild Ready2Use e openMAINT, e delle novità di CMDBuild 3.0.

E’ stata poi mostrata la nuova applicazione, sia il Modulo di amministrazione che il Modulo di Gestione dati, approfondendo tutte le particolarità della nuova versione.

La presentazione è stata arricchita da moltissime domande ed interventi da parte dei numerosi partecipanti.

Le slide presentate durante il workflow sono disponibili qui.

 

Link Utili

CMDBuild

SourceForge Project

Twitter @cmdbuild

Twitter @openmaint_org

LinkedIn Group

CMDBuild READY2USE

openMAINT

Tecnoteca


CMDBuild e openMAINT sono software opensource realizzati e mantenuti dalla società Tecnoteca, rilasciati con licenza AGPL.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In arrivo CMDBuild READY2USE 2.0 e openMAINT 2.0

Entro il mese di luglio rilasceremo le nuove versioni CMDBuild Ready2Use 2.0openMAINT 2.0.

Entrambe le applicazioni saranno basate sul nuovo “core” CMDBuild 3.0, di cui erediteranno la nuova grafica e di cui utilizzeranno il nuovo motore di workflow Tecnoteca RIVER.

In entrambe le applicazioni cominceremo anche ad introdurre le nuove soluzioni per arricchire l’interfaccia utente: menu contestuali, help online, controlli sui dati inseriti, evidenziazione dello stato e dell’azione nei processi, ecc.

CMDBuild Ready2Use 2.0 includerà poi:

  • dashboard di controllo per gli operatori del Service Desk;
  • gestione avanzata degli SLA per il controllo dei processi del Service Desk;
  • nuovo workflow di Problem Management;
  • estensione del processo di Asset Management (movimentazione asset) che sarà anche integrato con il processo di Request Fulfillment;
  • nuovo connettore con Amazon AWS per recuperare le informazioni aggiornate sulle configurazioni dei server utilizzati;
  • altre migliorie minori: gestione catalogo hardware, refactoring stampa etichette QR, vista con utilizzo e scadenza licenze, revisione di alcuni report.

openMAINT 2.0 includerà invece:

  • refactoring del modello dati per riavvicinarlo a quello di CMDBuild Ready2Use ed agevolare il porting di alcune funzionalità fra le due applicazioni;
  • dashboard di controllo per gli operatori che ricevono le segnalazioni di guasto;
  • gestione avanzata degli SLA per il controllo del processo di manutenzione a guasto;
  • revisione del flusso dell’Ordine di Lavoro della manutenzione preventiva, con gestione di checklist e aggiornamento automatico nel database della condizione degli asset coinvolti;
  • nuovi report dedicati alla manutenzione preventiva (dashboard di controllo, report con indicazioni grafiche, ecc).

 

CMDBuild sul campo: Sistema di gestione dei rifiuti radioattivi in Corea del Sud

awesomeWare Co. è una società di consulenza per la gestione delle informazioni e lo sviluppo software. Stiamo portando avanti molti progetti di consulenza in collaborazione con istituzioni nazionali ed internazionali nei settori della costruzione e della gestione di centrali nucleari, della gestione di scorie radioattive, della gestione della conoscenza nucleare.

La Corea del Sud ha un sistema di gestione dei rifiuti radioattivi e viene periodicamente pubblicato lo stato di questa gestione. Tuttavia, è passato molto tempo da quando è stato sviluppato il sistema di gestione, ed è difficile per i gestori dei rifiuti fornire immediatamente i dati desiderati.

La nostra personalizzazione di CMDBuild mira a soddisfare le esigenze dei clienti nella gestione dei rifiuti radioattivi. È molto importante gestire le informazioni sul ciclo di vita dei rifiuti derivanti dalla produzione, registrazione, imballaggio, trasporto, stoccaggio, ritrattamento, riconfezionamento e smaltimento dei rifiuti. I gestori dei rifiuti dovrebbero essere in grado di tracciare in qualsiasi momento il ciclo di vita dei rifiuti e di analizzare con precisione l'attuale quantità di rifiuti.

Poiché i nostri clienti hanno già un sistema client per la gestione dei rifiuti, abbiamo dovuto sviluppare un nuovo sistema client e integrarlo con quello esistente. Abbiamo deciso di utilizzare l'interfaccia di gestione dati di CMDBuild come “modellatore di database e gestore di sistema”. Inoltre, viene utilizzato come normale sistema aziendale dell'utente quando personalizziamo l'interfaccia front-end web dell’utente. E abbiamo sviluppato un'applicazione client WPF utilizzando il web-service di CMDBuild e integrando quindi l'applicazione WPF con le applicazioni esistenti. Il gruppo che lavora alla gestione dei rifiuti utilizza il nuovo sistema client perché è facile inserire e inviare dati, supporta analisi di dati complessi e genera grafici e report in tempo reale.

La comunicazione dei dati è stata implementata tramite il webservice SOAP fornito da CMDBuild ed alcuni elementi sono stati implementati accedendo direttamente ai database di CMDBuild. Le funzioni principali comprendono la registrazione dei rifiuti per monitorare il processo di scarico, la richiesta di contenitori per i rifiuti, la richiesta di gestione dei rifiuti, la cronologia, ecc. Inoltre, le funzionalità di modellazione di classi e domini ci offrono possibilità illimitate.

Ci sono veramente tante leggi e regolamenti coinvolti nella gestione dei rifiuti radioattivi. Le procedure ed i metodi per la gestione dei rifiuti devono essere eseguiti nel rispetto delle leggi e dei regolamenti applicabili. Sulla base della nostra esperienza nella conduzione di ricerche sul sistema di gestione di centrali nucleari, abbiamo eseguito la modellazione dei dati per gestire requisiti e funzionalità richieste.

Il diagramma delle relazioni di CMDBuild aiuta a visualizzare i dati dei processi di gestione dei rifiuti, che è di grande interesse per i nostri clienti che desiderano trovare i relativi contenitori dei rifiuti, impianti di stoccaggio e persone. C’erano alcune difficoltà che dovevano essere superate, come ad esempio la visualizzazione del grafico a causa dei molti elementi relativi ai rifiuti. Per risolvere questo aspetto abbiamo lavorato alle prestazioni dei grafici e abbiamo sviluppato un diagramma delle relazioni personalizzato per l'applicazione WPF.

Il nostro sistema di gestione dei rifiuti basato su CMDBuild è quindi in grado di tracciare l'intero ciclo di vita delle informazioni dei rifiuti radioattivi. La struttura di test è stata la sede “fonte” dei rifiuti dove vengono generati i rifiuti da sottoporre al processo di gestione con molti processi tecnici. Dopo questi processi, i rifiuti correlati vengono portati in particolari contenitori che soddisfano i requisiti obbligatori. I rifiuti così imballati in un contenitore vengono quindi trasportati al sito di smaltimento in un camion designato in base al tipo di trasporto. L'intero processo consente agli amministratori di tracciare la cronologia complessiva dei rifiuti e determinare lo stato dei rifiuti in un qualsiasi momento. Le funzioni di dashboard e report di CMDBuild consentono il monitoraggio in tempo reale dello stato di gestione dei rifiuti e la generazione in tempo reale di vari tipi di report. I gestori dei rifiuti hanno quindi ora la possibilità di fornire informazioni tempestive e precise, senza dover elaborare manualmente i dati richiesti dalle autorità.

Le varie funzionalità e la flessibilità di CMDBuild hanno fornito le basi per implementare in un breve periodo di tempo la soluzione secondo le esigenze del cliente. Tutto ciò è stato veramente impressionante e vorremmo ringraziare Tecnoteca per i loro eccellenti prodotti e supporto.

 

Kyungik Anders AN, Business development director, YOUL SYSTEMS Inc. & awesomeWare (Korea).

 


.
 
.
.

Questa newsletter è gestita da Tecnoteca, maintainer ufficiale dei progetti open source CMDBuild e openMAINT.  Privacy Policy.

 
.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego. Cookie Policy